martedì 4 settembre 2007

Cosa mangerà il mio bimbo all'asilo?

E' appena finito il secondo giorno di inserimento all'asilo "Arcobaleno" ed è andato tutto abbastanza bene. E' una struttura progettata da architetti e pedagogisti insieme, quindi molto particolare, ricca di stimoli visivi, uditivi e tattili, dove tutto è a misura di bambino. Gli insegnanti sono davvero bravi e Bubu si trova benissimo... e poi lo sapete che a Reggio Emilia siamo famosi per questo? Vengono studenti da tutto il mondo a vedere i nostri asili! L'unico neo è ahimè! la dieta. Tutte le mamme sono contente tranne me, e non è perchè sono vegana.... Questo è il menu mensile per tutte le scuole e i nidi d'infanzia di Reggio: Cliccate sull'immagine per ingrandire:

Non voglio sembrare esageratamente puntigliosa e nemmeno ingrata o irrispettosa verso i dietisti che hanno studiato questa dieta ma ci sono alcuni alimenti e/o combinazioni sulle quali non sono assolutamente d'accordo.

Poca fibra. La fibra non è importante solo per andare in bagno. La fibra è un componente di tutti gli alimenti vegetali ed è fondamentale per tenere pulito l'intestino e garantire una mobilità intestinale corretta. Se l'intestino è pulito, tutto l'organismo è pulito e assorbe più facilmente le sostanze nutritive che ingeriamo. Ma se gli escrementi permangono troppo nell'intestino inizieremo ad assorbire e ad assimilare anche le tossine e le sostanze in putrefazione... purtroppo è così!!!
La pasta di questo menu è sempre bianca (fatta con il cuore del chicco di grano, privato cioè della sua naturale crusca, del suo germe di grano, e dello strato più esterno ricco di sostanze nutritive) La verdura è stata per adesso poca e comunque sempre a contorno, di fianco a cose ben più saporite, ed evitata quindi da molti bimbi. Frasi del tipo "mangia la verdura che così fai la cacca" è una frase che si sente spesso.... La frutta viene data la mattina a merenda lontano dal pasto e su questo mi trovo d'accordo al 100%
A parte un risotto (suppongo sempre bianco) a settimana e un miglio/orzo al mese, i carboidrati sono forniti dalla pasta bianca. Il farro è un tipo di grano e il cous cous è grano. I cereali più ricchi dal punto di vista nutrizionale sono il riso, il miglio e l'orzo. Dovrebbero essere mangiati quasi tutti i giorni e possibilmente integrali o semintegrali. Dove sono?
In generale troppe proteine, troppa carne, troppi grassi animali, troppi latticini... Ben sappiamo che il mito del calcio è frutto di una geniale operazione di marketing e che un eccesso di Latticini porta ad un eccesso di muco nelle mucose causando nei bambini raffreddori, riniti, bronchiti ed anche otiti (ma c'è ben altro...) C'è molta varietà di cibi animali e poca varietà di cibi vegetali, la "verdura fresca di stagione" è servita sempre alla fine a parte scondita come una cosa che va mangiata perchè fa bene e non perchè è buona. E poi il prosciutto crudo!!! Ma cavoli, anche per un bimbo onnivoro il prosciutto crudo non è un alimento troppo salato e quindi inadatto?!!

Qui la VegPyramid per una dieta sana e naturale.

Secondo recenti statistiche i bambini italiani sono i più grassi d'Europa, quindi la nostra dieta oggi non è poi così perfetta ...
Ministero della Salute
In Italia i bambini più grassi (articolo de La Repubblica)
A Reggio Emilia non è possibile chiedere un menù sostitutivo nè portare pranzi da casa. In Svizzera per esempio si, come ci racconta Marta, dove nell'asilo di suo figlio ci sono 4 bimbi vegetariani e la cuoca avrà cura di separare la carne dal resto dei piatti. Io voglio il meglio per mio figlio e mi sembra normale. La dieta che ho seguito fin'adesso per lui si è rivelata ottima: non è mai, dico mai stato stitico, non ha mai avuto la diarrea e non ha mai sofferto di coliche intestinali sarà fortuna!? Non ha mai rifiutato un qualche cibo, mangia di tutto senza storie. Cresce bene e ha un normale sviluppo fisico e cognitivo.
Ho fissato un appuntamento con la responsabile mense delle scuole d'infanzia, vediamo cosa si può fare.
Voi cosa mi consigliate?

9 commenti:

Isa ha detto...

Ciao TippiTappi. Dato che ti leggo spessissimo (e attendevo nuovi post) ho piacere di risponderti, seppur io non sia ancora mamma. Ritengo che il tuo discorso, scritto in questo post, sia corretto e anche esposto nel modo meno rigoroso possibile (per gli onnivori che si risentono, invece, di discorsi troppo estremisti). Quindi bisogna sperare che la responsabile mensa sia una donna comprensiva e che abbia la possibilità di fare qualcosa. Mi sembra strano, però, che non si possa prevedere un menù diverso. Una mia amica che lavora come maestra al nido mi raccontò che esistono menù per celiaci, per intolleranti al lattosio, per allergici e per vegetariani. Possibile che non sia previsto anche lì? In tal caso potresti prendere accordi col pediatra in modo che sia lui a prescrivergli una dieta. In alternativa (ma non so se questa soluzione sarebbe buona) potresti chiedere che a tuo figlio non venga MAI data carne, dandogli una maggior porzione del resto; questo era stato fatto per me da piccola relativamente ai primi piatti: mia mamma non voleva ingrassassi... e ricordo benissimo che le maestre obbedivano rigorosamente. Aggiungo anche, però, che ciò mi faceva sentire diversa dagli altri e mi ha generato sofferenza e desiderio enorme di primi (proprio quelli vietati!). Quindi dovresti, secondo me, valutare anche questo dettaglio. Un grosso in bocca al lupo e facci sapere! Ciao, Isa

tippitappi ha detto...

ciao Isa, grazie per i consigli! Hai ragione quando dici che togliere troppo al bimbo non va bene, sia perchè non dovrebbe sentirsi "diverso" in momento in cui non potrebbe nemmeno capire il perchè sia perchè è giusto che conosca tutto, d'altra parte prima o poi la carne dovrà sentire com'è... e deciderà lui secondo l'educazione che avrà ricevuto dalla sua famiglia. Purtroppo essendo l'unica vegetariana dell'asilo mi è stato detto che non è possibile cambiare il menu a meno che non ci sia un certificato medico che lo dice. Venerdì ho prenotato un appuntamento con il mio medico omeopata... :))))

Vera ha detto...

Forse ti interesserà leggere / partecipare a questa discussione sul forum consapevolmente. ;-)

Un bacione.

Vera

tippitappi ha detto...

grazie Vera! ho gia letto tre commenti e stasera continuo con calma... sono molto interessanti, mi saranno di grande aiuto!

Marta ha detto...

ciao Tippitappi, spero che riuscirai a risolvere il problema, i miei bimbi iniziano domani l'asilo...

Anonimo ha detto...

Hai perfettamente ragione,anche io sono una mamma vegetariana e ho dovuto scegliere di portare le mie bambine a mangiare a casa senza lasciarle alla mensa.

Angelica ha detto...

Ho appena letto la discussione su "Cosa mangerà il mio bambino all'asilo?" e volevo chiederti se sei riuscita a risolvere il problema.
Mio figlio ha due anni e da quest'anno frequenta il nido, una struttura ben organizzata e anche con brave cuoche, ma con il difetto del menù "intoccabile"!
Nessun alimento biologico, nessun alimento integrale o semintegrale, parmigiano tutti i giorni, altri formaggi varie volte al mese, prosciutto cotto...
Io ho chiesto semplicemente di non aggiungere il parmigiano tutti i giorni, ma mi hanno risposto che non è assolutamente possibile perchè così è stato deciso dalla dietologa e per qualsiasi variazione avrei dovuto rivolgermi, con un lungo iter, al medico sanitario e poi al pediatra dell'Asl. Quindi ho dovuto lasciar perdere. Tu sei riuscita a ottenere qualcosa? Sono preoccupata perchè quando il mio bimbo passerà alla scuola dell'infanzia, il tutto peggiorerà pesantemente.
Grazie, Angelica

tippitappi ha detto...

ciao Angelica,
anche a me era stta detta la stessa cosa ma poi sono riuscita a mettermi d'accordo direttamente con la cuoca del nido e le insegegnanti di mio figlio... HO saltato l'appuntamento con la responsabile mense di Reggio e mi sono messa d'accordo faccia a faccia con la cuoca. Non ha voluto nemmeno che le spiegassi i motivi perchè io come madre ho diritto di scegliere per mio figlio. Ovviamente ho cercato di andarle incontro ma lei è stata gentilissima.
Niente latticini e niente carne.
Anche se so che qualche volta qualcosa scappa per errore almeno sono riuscita a li mitare il danno, è questo a cui devi puntare. Poi compenserai a casa con i legumi e gli altri cereali.
Comunque informati bene perchè ci deve essere un asilo almeno steineriano dalle tue parti...
ciao e buona fortuna!
Jenni

Angelica ha detto...

Ti ringrazio per i consigli...ripartirò agguerrita!
Angelica

Related Posts with Thumbnails