giovedì 26 aprile 2007

Torta di Frutta Vegan

Questa torta ha veramente poco da invidiare alla classica torta di frutta non vegan con uova e latte di mucca, non ci credete?

Pasta frolla
farina 250 gr.
margarina 100 gr.
zucchero 100 gr.
un bicchiere scarso di latte (riso, avena, soja...)
un pizzico di sale
un pizzico di bicarbonato
la buccia grattugiata di 2 limoni
Crema pasticcera
un bicchiere di cous cous
4 cucchiai di zucchero
la buccia di 2 limoni
acqua

Poi ovviamente frutta, kanten (o agar agar) per la gelatina, preparata con succo di mela o acqua.

> Prepariamo la pasta frolla che poi andrà in frigo per mezz'oretta.
Pesiamo e mettiamo tutti gli ingredienti tranne il latte in una grossa ciotola. Lavorate con le mani amalgamando bene il tutto poi aggiungete il latte necessario a formare una pallotta soda che riporrete in frigo.
> Nel frattempo cuociamo il cous cous in una pentola a pressione o in pentola normale con acqua, la buccia di limone e il pizzico di sale. L'idea è di 'scuocere' il cous cous in molta acqua, aggiungere lo zucchero e poi frullarlo in modo da ottenere una crema, è buonissima ve l'assicuro! Versata in un bicchiere con una spolverata di granella di nocciole è tra l'altro un buonissimo dolce.
> Tiriamo fuori dal frigo la nostra pallotta e con questa foderiamo il fondo e il bordo di un bello stampo da torta. La pasta dovrebbe essere alta più o meno 1 cm. e mezzo, a seconda dei gusti. Inforniamo a 180° C fino a quando non avrà un bel colore dorato in superficie, più o meno per 20 minuti.
> Quando la pasta frolla si sarà raffreddata spalmateci sopra un bello strato di crema pasticcera e la frutta a pezzetti (ananas, fragole, kiwi, banane, ciliegie...). Riponiamo in frigo.
> Prepariamo la gelatina con il kanten in polvere. Sciogliamo un cucchiaio raso di kanten in un quarto di succo di mela o acqua. Facciamo bollire piano piano per un quarto d'ora. Spegnamo il fuoco (e aggiungiamo un pochettino di zucchero nel caso avessimo utilizzato acqua).
La gelatina apparirà liquida, non spaventatevi, quando si raffredderà di addenserà perfettamente. Se volete esserne certi fatene cadere alcune goccie sul tavolo da lavoro, aspettate che si raffreddino e osservate: se si sono 'gelatinizzate' potete procedere versandola sulla torta.
> Riponete in frigo ancora un po' prima di gustarla.... mmmmmm!!!
QUESTA è UNA TORTA 100% CRUELTY FREE, MOLTO MENO KALORICA DI QUELLA CLASSICA. GUSTATELA SENZA SENSI DI COLPA!
Related Posts with Thumbnails