lunedì 21 aprile 2008

Bimbi Vegetariani :)


Antonio a sinistra e Nicolò a destra, bimbi vegetariani di due mamme Vegetariane carinissime che passano di qui molto spesso... finalmente ce l'ho fatta a pubblicare le foto! :) Meglio tardi che mai... Grazie Isabella per avermi ricordato l'utilissimo libro di L. Proietti "Figli Vegetariani" La parte finale con le diete suddivise per ogni età mi è stata veramente di grande aiuto!
Cosa mangiano questi bimbi?
Antonio: un anno e mezzo
Colazione: biberon di latte (in polvere) + biscotti
Pranzo/cena:
Un piatto unico, ad esempio:
- minestrone di verdure e legumi + 3 cucchiai di farina di cereali + olio di oliva + parmigiano oppure germe di grano e lievito alimentare in scaglie (lo mangia quasi tutti i giorni a pranzo o a cena)
- pasta con pomodoro e ricotta / al pesto / con zucchine o altre ve r dure / pasta e lenticchie
- lenticchie con carote, pomodoro
- minestrone di verdure e legumi + 3 cucchiai di farina di cereali + olio di oliva + parmigiano oppure germe di grano e lievito alimentare in scaglie
- torte di verdura e tofu
- frittata di farina di ceci con verdure
- pizza (una volta alla settimana)
Contorno:
- Verdure: broccoli, spinaci, bietole, zucchine, pomodori, patatine (una volta alla settimana)
Dessert (non sempre) :
- gelato di riso o di soia
- budino di soia
- Torte vegan fatte in casa
- Frutta
Merenda pomeriggio:
- frutta fresca
- budino di soia
- budini o dolci fatti in casa
Da bere: di solito acqua (non gli piacciono i succhi).
Da piccolino gli davo camomilla/tisana di finocchio per favorire la digestione
Ogni cinque giorni mangia un uovo e cerco di non eccedere con i formaggi (parmigiano o ricotta sulla pasta) .
Sta bene? Gode di buona salute?
Sì, sta bene. Tutti i controlli sono stati positivi.
Nicolò, dieci mesi
Colazione: biberon di latte (adattato in polvere, biologico, vaccino) quindi non è vegano…
Pranzo/cena:
E’ piccino, per ora solo pappe con: un vasetto delle dimensioni di un omogeneizzato di verdure e brodo e legumi biologici frullati, che preparo all’inizio della settimana e congelo; a questo aggiungo due cucchiai di farina di miglio o riso o altri cereali a rotazione, che faccio cuocere in un misto di latte di riso-acqua; il tutto condito con un cucchiaino abbondante di olio extra vergine di oliva o di sesamo, a volte insaporisco con un poco di crema di sesamo e da poco aggiungo semi di lino tritati.
Ogni tanto alterno con pastina in brodo vegetale, è confezionata, ma per cambiargli un po’ !
A parte il latte adattato quindi non mangia formaggio o altri latticini, ho deciso di aspettare almeno l’anno di età e comunque anche dopo li introdurrò in maniera molto saltuaria.
Merenda pomeriggio:
Frutta frullata e/o biberon di latte di riso
Da bere: acqua di giorno, se si sveglia di notte vuole ciucciare un biberon allora tisana di finocchio con un cucchiaino di miele
Sta bene? Gode di buona salute?
Per ora benissimo, l’unico malessere un raffreddore e non forte!

11 commenti:

mammafelice ha detto...

Sono bellissimi (va bè, uno è "mio" quindi sono di parte ;) )
Alla faccia di chi continua a dire che senza carne è un problema!
Grazie Tippi per i post, carinissimi e utili come al solito!
Ciao, isa

Anonimo ha detto...

Appello per la costruzione di uno spezzone di famiglie vegetariane e vegane al Veggie Pride 2008


Gli organizzatori del Veggie Pride 2008 invitano a partecipare al corteo famiglie vegetariane e vegane.

La presenza di persone che si rifiutano di uccidere animali per mangiarli e che vivono tale scelta come genitori e come figli è una testimonianza che arricchisce il messaggio del Veggie Pride. Tale partecipazione mostra la forza e la fermezza di tale rifiuto di concorrere al massacro degli animali, e mette in luce la discriminazione cui il vegetarismo è sottoposto nella nostra società.


Perché uno "spezzone" delle famiglie al Veggie Pride?

Perché questa testimonianza, per chi ha deciso di allevare i propri figli nel veg*ismo, mostra nella pratica la possibilità di sopravvivere e crescere bene (o anche meglio!) senza mangiare prodotti animali.

Perché essere genitori vegetariani o vegan comporta una doppia discriminazione, come ben sanno mamme e papà solidali con gli animali: come individui responsabili di se stessi, e come individui responsabili dei propri figli, della loro salute e della loro educazione.

Perché rivendicare apertamente questa scelta nella maternità e nella paternità è uno dei modi per opporsi alla vegefobia che ci vuole genitori indegni, che privano i loro figli delle gioie e delle virtù dell'alimentazione carnivora. Le forme di opposizione al vegetarismo mostrano quanta paura la società abbia di un'educazione improntata al rispetto degli animali come esseri senzienti.

Perché chi nega la carne e i derivati ai propri figli non è un autoritario che impone loro una particolare dieta, almeno non più di quanto non facciano tutti quei genitori che li obbligano a mangiarla.

Perché la condizione di essere genitori offre una via "privilegiata" per comprendere e solidarizzare con i milioni di animali i cui figli vengono sequestrati, uccisi e torturati negli allevamenti.

Perché educare figli vegetariani o vegani significa rifiutarsi di sacrificare esseri innocenti per crescere i nostri cari.

Perché essere bambini vegetariani o vegani significa crescere con la consapevolezza di non nuocere a nessun animale, significa apprendere dai propri genitori un messaggio di compassione e di sensibilità verso i più deboli, significa avere la possibilità di sviluppare un amore per gli animali sano e libero dall'ipocrisia di chi accarezza il proprio cagnolino e poi mangia un vitello.

Perché anche i bambini possono essere animali solidali con gli altri animali.


Mamme, papà, bambine e bambini, tutt* a Roma il 17 maggio!

Le consegne del Veggie Pride non danno indicazioni in merito alle modalità di espressione dei partecipanti: nei limiti di una manifestazione legale e pacifica, ognuno si esprimerà a seconda della propria sensibilità (in modo festoso, o ironico, o in modo più "diretto", per esempio esponendo immagini del massacro animale). Ciononostante, chiediamo che lo spezzone dei genitori non dia spazio ad immagini o manifestazioni eccessivamente crude, per non urtare la sensibilità dei bambini e delle bambine che vi prenderanno parte.


Banner per le famiglie veg*


Per inserire questo banner nel tuo sito o blog, vedi le istruzioni alla pagina: http://www.veggiepride.it/home/vegfam.html

Flavia ha detto...

Che belli :-) Anch'io sono di parte perché sono la mamma dell'altro... grazie mille tippitappi per tutte le info utili per le mamme veg!!!
È da un po' che non aggiungo commenti (mancanza di tempo cronica), ma leggo sempre il tuo blog!

Anonimo ha detto...

ciao,
ho una bambina di quasi 14 mesi, anche lei assume pochissime proteine di origine animale e naturalmente sta benissimo :-)
Non so se sia possibile, piacerebbe anche a me riportare la mia esperienza di svezzamento/alimentazione.
Lascio volentieri la mia mail, anche per tutte le mamme in qualche modo interessate a condividere e a parlare di questa esperienza e/o avere informazioni al riguardo
evelyn73@inwind.it

grazie per qs spazio e del bellissimo blog (ho rubato l'idea x la merenda di frutta secca e semi)

Anonimo ha detto...

A me piace molto cucinare vegetariano o vegano ma non sono nessuna delle due.
Trovo molto simpatico sperimentare queste ricette tra l altro anche buone. Sono però dell'idea che ai bambini sia sbagliato dare un impronta "forzata" a questo tipo di alimentazione semplicemente perchè penso che sia anche bello assaggiare tanti sapori e poi scegliere se aderire a una scelta di questo tipo. Insomma un po di spensieratezza almeno loro se la meritano :)
Comunque complimenti.

Anonimo ha detto...

Complimenti per i bimbi! Anche il mio é vegan...Ho letto il libro del Dr. Proietti. Ho allattato fino ad ora, cioè un anno. L'alternativa dunque ora é il latte di soia, e qui ho 2 domande: i prodotti che hai segnalato sono Bio o almeno senza OGM?? Altra domanda: il dott. Proietti parla di latti adattati vegetali di soia O DI RISO: ora cercando su internet non trovo niente di niente su tali latti di riso per lattanti. Esistono? ne conoscete qualcuno?
grazie

tippitappi ha detto...

ciao!
il latte di soya o riso adattato si trova o si ordina in farmacia.
E' molto importante. Gli altri latti non sono latti ma "bevande" e non sono abbastanza nutrienti per un bimbo di un anno!
C'è un post sul mio blog per questi latti.
ciao!

Anonimo ha detto...

ciao a tutte io ho una bimba che ho svezzato seguendo un po' i consigli di luciano proietti e un po' in base alla mia esperienza di mamma veg...volevo fare una domanda magari un po' cosi' " strana" ma con l'asilo o eventuali scuole come fate ...vi mando bacio a voi e ai vs piccoli spero di poter mettere anche la foto della mia ciao

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

Paraphrase please

Related Posts with Thumbnails