venerdì 30 gennaio 2009

Allattamento


Ecco Ludovico, la mia talea :)
Mangia bene e cresce bene, solo con il mio latte. Preferisce la parte destra alla sinistra, è sregolatissimo con le poppate, e si arrabbia tantissimo se il latte non arriva subito. Un certo personaggio... :)
L'allattamento può essere molto difficile all'inizio. Talmente tanto da scoraggiare le mamme e spingere a comprare quello artificiale. Ma se avete problemi fatevi aiutare da personale qualificato, chiedete a chi potete rivolgervi, perchè allattare è la cosa migliore non solo per il bimbo ma anche per la mamma. E' gratis, è SUBITO pronto alla temperatura giusta e ha tutto quello di cui il bimbo ha bisogno, perchè è stato studiato apposta per lui :) La mamma, nutrendolo, aumenta la sua autostima ed è meno facile che cada in depressione post-parto. Come se non bastasse è stato dimostrato che l'allattamento prolungato diminuisce il rischio di tumore al seno. Meglio di così?!!!
Su internet potete consultare "La leche league" un'organizzazione di mamme che prestano il loro aiuto ad altre mamme che ne hanno bisogno, ci sono in tutte le città. Anche io volevo entrare a farne parte ma c'è un piccolo corso di formazione da fare prima e per adesso proprio non ce la faccio. Ma se leggete qui e avete un problema con l'allattamento, un dubbio, qualsiasi cosa scrivetemi e vi risponderò volentieri. Anche per telefono. Ho allattato due bimbi e ne ho veramente passate di tutti i colori (ingorghi, febbri alte, ragadi, mastite....poi diminuzione del latte, poi troppo latte...) Però ho superato tutto e sono felicissima di non aver gettato la spugna.
Malgrado tutto penso che l'allattamento sia una delle cose più belle di essere mamma :)
Ho conosciuto una mamma che ha allattato la sua piccola fino a 5 anni, che meraviglia! che bellezza, una cosa talmente bella che mi viene da piangere, una vera fortuna. Lei si è stupita quando le ho detto che la "invidiavo" tantissimo perchè mi diceva che era sempre stata criticata per questo... E invece è una vera fortuna!

La spesa Eco :)


Avevo già trovato il rimedio ai sacchetti di plastica ricordandomi di portare da casa le mie borse in tela ma mi rimaneva il problema dei sacchettini per la frutta e la verdura. Mi è venuta un'idea e dopo che ho iniziato ho notato che non sono l'unica a farlo.
Non faccio il nodo stretto al sacchetto e una volta a casa e svuotato del contenuto lo rimetto nella borsa della spesa. Al prossimo giro li prendo dalla borsa e la nuova etichetta la piazzo direttamente sopra a quella vecchia. Non faccio il nodo stretto e così via.
Semplice no?
Volendo si può anche tenere il guanto. Si riutilizzano fino a quando non si rompono, e questo a me non è ancora successo!!! Meglio se l'etichetta viene messa sotto il sacchetto: così la posizione andrà bene sia quando il sacchetto sarà pieno che con poca roba e poi si passa meglio al lettore del codice a barre.
Provate!!!
In teoria dal 2011 tutti i sacchetti di plastica saranno banditi in Italia (così come negli altri paesi europei) ma io inizio prima. Anche perchè dopo, con i biodegradabili varrà lo stesso discorso, o no?

sabato 17 gennaio 2009

Related Posts with Thumbnails