venerdì 9 ottobre 2009

Strudel di Mele


Altolà! Questo è uno strudel senza burro e senza zucchero... (se lo mangiate a colazione potrete mangiarne a volontà e non avrete acidità di stomaco). E' una ricetta di Axel, un amico crucco che ce lo ha preparato un sabato sera per la mattina seguente, ...era incredibilmente buono! Ho scoperto quanto sono buone le cose semplici, sembra una cosa banale da dire ma è proprio così. Se gli ingredienti suoni buoni e genuini lo zucchero non serve!
Dosi per due strudel:
8 mele mature dolci tagliate a pezzi piccolini lasciando la buccia
la buccia grattugiata di un limone
1 cucchiaio raso di cannella
4 manciate di uvetta (non ammollata)
2 manciate di pinoli
-
3 etti di farina
mezzo bicchiere di olio di girasole
1 cucchiaio di malto (simbolico...)
-
2 manciate di mandorle con la buccia tritate

Preparate il ripieno mettendolo in una ciotola e sentitene il profumo...
Preparate poi la sfoglia mettendo la farina in una ciotola grande aggiungete l'olio e lavorate un poco la farina sfregandola con le mani.
Aggiungete il malto e abbastanza acqua per formare un impasto morbido.
Ora qui viene il difficile. Siccome non c'è lievito e questa è uno strudel vegan pregate tutti i santi che conoscete e cercate di fare una sfoglia sottilissima. Sotto bisogna riuscire a leggere il giornale. Non preoccupatevi dei buchi e delle pieghe, si aggiustano. Non guardate che sia perfetto ma solo che sia il più sottile possibile.

Stendete il ripieno e le mandorle e lentamente con molta calma iniziate ad arrotolare lo strudel (partendo dal lato dove c'è il ripieno). Chiudete i bordi senza ammassare troppa pasta, se ce n'è troppa toglietene. Intorno al ripieno non ci devono essere più di due strati di pasta. In mezzo ci saranno le mandorle così non si attaccheranno.
Fate dei buchi in alto per il vapore e infornate a 180° C per 40 minuti o più fino a quando non ha un bel colore.

22 commenti:

marifra79 ha detto...

Non ho assolutamente idea di come sono capitata qui!Devo farti i miei complimenti per il blog, per le ricette...non sono vegana ma vegetariana!Un bacione e ancora complimenti!

Fiordilatte ha detto...

Credo che ti "copierò" anche questo dolce, tempo fa ho preparato la torta al malto ed è risultata inaspettatamente buona nonostante fosse senza burro, zucchero e uova. Se poi garantisci zero acidità di stomaco ancora meglio...ultimamente quel fastidioso bruciore non vuol sapere di mollarmi.

spighetta ha detto...

Wow...che bello questo strudel! ;D

LaGolosastra ha detto...

ciaaao ma che bello, sto postando anch'io la ricetta dello strudel che ho preparato venerdì per un pranzo di ieri! Che telepatia... ma il mio ha una farcitura non tradizionale...

Non ho messo il malto nella sfoglia,la prossima volta provo la tua ricetta!

maetta ha detto...

Ciao Tippitappi!
ho scoperto questo tuo blog grazie al sito "tempo di cottura" di Natalia....premetto che non sono nè vegetariana nè vegana...ma vedendo le tue ricette credo siano un ottimo modo per noi onnivori di introdurre nella nostra dieta alimenti dei quali a volte non considereremmo nemmeno l'esistenza!
complimenti per questo strudel! ha tutta l'aria di essere buonissimo! anche io ne faccio uno simile, solo che metto il ripieno su tutta la sfoglia già stesa su un canovaccio, chiudo un po' ai lati e poi arrotolo: un modo come dici tu per non avere troppi giri di sfoglia uno sopra l'altro!
ancora complimenti e a presto, Mara

luby ha detto...

è una meraviglia di strudel!
^_^
complimenti!

ECO-FRIENDLY ha detto...

ciao ! abbiamo aperto da poco un blog ! se vuoi vieni pure a dare 1okkiata ! cmq adoro lo strudel ... bella scelta !

Glitter Gioconda ha detto...

Ciao Tippi Tappi io adoro lo strudel, anche se in versione senza uvetta passa!

Elena ha detto...

Questo strudel lo faccio pure io e con la pratica si impara a tirare bene la pasta,non è poi tanto difficile,un'altro accorgimento per non ritrovarsi troppi buchini è di spennellare un pò la superfice della pasta con dell'olio di mais.
E' trooopo buono!!!

LaPrinci ha detto...

Ciao Tippitappi, seguo sempre in silenzio il tuo interessante blog. A proposito di questa deliziosa ricettina...che tipo di farina usi, 00 classica o qualcos altro..?
Complimenti ancora!

yari ha detto...

Molto belle le foto. Le mele sono un ottimo dolcificante già da sole, bella idea quella di aver completamente eliminato lo zucchero da questo strudel.

tippitappi ha detto...

io ho usato la farina tipo 1 (semintegrale) ma anche la 0 o l'integrale vanno bene... dipende dai gusti! :)

cobrizoperla ha detto...

concordo.
questo è il tipo di strudel che amo di più ... ma pensa che scema, non mi sono mai messa a farlo!
grazie ;-)

simo e ... ha detto...

oggi, domenica, la giornata la voglio lenta! E la dedicherò in parte a preparare questa squisitezza! Grazie della ricetta e delle bellissime foto!

paola ha detto...

Anche se non sono vegetariana, ne tantomento vegana... mi piacerebbe mettere il tuo blog tra i miei preferiti... sempre se per te va bene.
Ciao paola

tippitappi ha detto...

certo Paola! perchè no? :)

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

imparato molto

vaniglia ha detto...

Ciao, ho scoperto il tuo blog grazie a Wennycara, e devo dirti che è bellissimo...
grazie per la ricetta, cercavo da un po' uno srtudel così per mia sorella.... :)

vaniglia ha detto...

p.s. mi sa che facciamo la spesa nello stesso posto! ;)

lisa ha detto...

ciao, volevo suggerire di mettere nell'impasto della buccia grattuggiata di limone e di spalmare di marmellata la sfogli aprima di metterci il ripieno

Crstina ha detto...

Ciao ! Domani vorrei cimentarmi con questo bellissimo e creo anche buonissimo strudel! Per farne uno basta che dimezzo le dosi sia dell'impasto che del ripieno?! Grazie baci e complimenti ;-)

Related Posts with Thumbnails