giovedì 8 ottobre 2009

Sugo d'Uva


Dalle mie parti si chiama sugo d'uva ma in realtà è un budino fatto con mosto d'uva fresco e farina bianca, nient'altro. Esiste anche in altre parti d'Italia? come lo chiamate?
Io lo adoro e mi hanno dato la bella idea di congelare il mosto in modo da poterlo fare anche a Natale... altrimenti lo si può gustare solo in questo periodo dell'anno, dopo le vendemmie.
Le mie dosi:
6 bicchieri di mosto (succo d'uva fresco)
1 bicchiere di farina bianca

Stemperare la farina in una ciotola con un po' di mosto in modo da formare una crema senza grumi, poi aggiungerne ancora fino a farla diventare fluida. Se ci sono grumi passare al minipimer. Versare il resto del mosto in una pentola dal fondo spesso e accendere a fuoco medio. Versare la crema a filo mescolando continuamente meglio con una frusta. Portare a bollore sempre mescolando. Lasciare bollire a fuoco basso mescolando spesso per almeno mezz'ora. Spegnere e versare in singoli o in uno stampo, aspettare che si raffreddi e porre in frigo. Lasciate solidificare, è una prelibatezza :)

11 commenti:

melina ha detto...

Ciao Tippi Tappi, esiste anche da me (a Padova) questa ricetta, chiamata "suguli"... li vendono anche al supermercato sotto forma di budino d'uva!

luby ha detto...

moooooooolto interessante, ma il problema più grande sarà proprio reperire il mosto..

tippitappi ha detto...

beh il mosto lo si trova nelle cantine, meglio se bio ovvio. Bisogna comprarne a litri e bisogna arrivare attrezzati di damigianette. Ne vale la pena e poi quello che non si usa si mette nel freezer :)
Periodo: settembre/primi di ottobre

Anonimo ha detto...

Ciao Tippi
dalle mie parti( Venezia- Cavallino) si usa la farina da polenta bianca, e si chiamano "paciughi"!!!
Li facevo da bambina con mio papà e quest'anno mio figlio ha pigiato l'uva fragola con i piedi e li ha cucinati con il nonno... per rispettare la tradizione!!!
;-)))
Vera

Azabel ha detto...

Pure da noi, a Verona, si fanno! Li chiamiamo sugoli ^_^
Io il mosto non lo copro, semplicemente pigio l'uva in uno scolapasta posto sopra ad una ciotola... una filtratina e via! :D

Angela ha detto...

Ciao Tippi,
a casa mia è un must e egna l'inizio dell'autunno. Lo chiamiamo "sugolo". Dimenticavo, sono di Mantova.
Angela

mammafelice ha detto...

Slurp-gnam!
Devo provare a farli pigiando l'uva nel colapasta...
:)

tippitappi ha detto...

ma che belli questi nomi!!! il mio preferito è "sugolo" chissà perchè a Reggio lo chiamano solo sugo! Mah...

Chiara ha detto...

Anche in Sicilia c'è qualcosa di simile (ma forse lo facciamo cuocere di più perchè il risultato è più denso e scuro): la mostarda di mosto. Viene chiamata così per distinguarla da quella, più diffusa, di fico d'india.

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Related Posts with Thumbnails