lunedì 8 febbraio 2010

Crauti e germogli in insalata


Scoperta recente: i crauti non sono affatto male a piccole dosi insieme ad altre verdure crude in insalata.
I crauti non sono altro che fili di cavolo cappuccio sottoposto ad una fermentazione lattica naturale controllata con aggiunte di sale (sto provando a farli in casa). Il procedimento, usato principalmente come metodo di conservazione, modifica il profilo organolettico del vegetale e conferisce ai crauti il tipico sapore deciso e un po' aspro.
Il risultato è un alimento ricco di vitamine, enzimi e sali minerali. I crauti favoriscono la digestione, rinforzano la flora intestinale, allontanando così batteri e virus patogeni.
Un toccasana, dunque. Ps: non cuoceteli ma mangiateli così come sono.
In aggiunta ai germogli di alfa alfa (erba medica) il tutto diventa una bomba vitaminica!

3 commenti:

luby ha detto...

mi piace proprio la tua insalata iper nutriente!!!
una domanda...
ma i germogli li posso fare anche con il farro?!?
ne avrei un pò e vorrei provare , ma non vorrei buttarlo per inesperienza!

tippitappi ha detto...

si i germogli di farro si possono fare e fanno anche molto bene. Prima metti in ammollo il farro per una notte poi il giorno seguente sciacqua e metti nel germogliatore o un vaso ceh li mantenga umidi ma non bagnatissimi. Sciacqua delicatamente con acqua fresca fino a quando sono germogliati. Avrai dei germogli molto sottili e piccoli, rispetto al seme. Anche il seme migliora la sua composizione chimica, migliora e si arricchisce di vitamine ed enzimi. Quindi mangia tutto :) Se non ti piace troppo il seme crudo usane un po' meno e mescolalo in insalata con altre cose sfiziose... fammi sapere!

luby ha detto...

scusa il ritardo...
questa settimana ci provo, proprio come hai detto tu!
spero di riuscirci perchè a me piacciono molto!
grazie mille del procedimento ^_^

Related Posts with Thumbnails