giovedì 9 dicembre 2010

Ho imparato a fare l'uncinetto!!!!


Consiglio a chi ancora non lo sa fare di provare!!!! Non solo è facile ma è anche molto divertente e rilassante :-) Trovate una nonna, ve lo insegnerà molto volentieri! Ho saputo che una volta l'uncinetto veniva insegnato alle bambine a partire dai sei anni, quindi tranquille ce la può fare chiunque :-)

Questi cestini li ho fatti riciclando vecchi maglioni di lana: li ho prima infeltriti a 60 gradi in lavatrice poi li ho tagliati "a tagliatella" facendo una spirale che parte dal basso del maglione fino alle ascelle. Allo stesso modo si possono utilizzare le maniche. Così si ottengono dei gomitoli a costo 0 e Km 0. Poi lavoro il gomitolo a punto basso con un uncinetto da 10 o meno a seconda dello spessore del "filo" partendo dalla catenella e proseguo sempre a spirale, quando voglio curvare e iniziare ad alzarmi per formare il cestino diminuisco i punti e poi torno a fare due passaggi per buco (o aumento, che dir si voglia). Non è difficile ve lo assicuro :-)

Ho fatto delle presine ma si possono fare anche dei sottopiatti... sempre tagliando a tagliatella delle vecchie magliette che avessero dei bei colori (anche quelle di amici che le avrebbero buttate via). PS: se fate dei sottopentola non usate stoffe sintetiche xche altrimenti si sciolgono!

Provate provate provate!!!!! Questi saranno i miei regali di Natale :-)
Sono versatilissimi, io ne ho un po' in bagno, uno in entrata per le chiavi e cancherini vari, e uno in camera sul mobile, si trova sempre qualcosa da metterci dentro!

Brutta notizia:
Cecilia ha disertato quindi niente tshirt per questo natale... scusatemi per la falsa promessa ma da sola non ce la faccio! :-(

mercoledì 10 novembre 2010

Casa nuova!!!!!!!!!!!!!!!!!



Dopo 4 anni finalmente siamo riusciti a comprare la casa dei nostri sogni in collina!!!!!!
è bellissima, ci piace da morire perchè non è stata toccata in tutti questi anni e quindi ha ancora i camini, i pavimenti e le travi originali in tutte le stanze. Chiaramente bisogna rifare tutti gli impianti ma noi abbiamo intenzione di tenerla il più possibile com'è per non perdere il sapore di una volta :-)
Sarà pronta tra un anno e mezzo circa, ah dimenticavo: sarà una casa super ecologica ovviamente...

ma com'è? noi siamo innamorati...

mercoledì 3 novembre 2010

Cosa faccio?


Cosa faccio senza il mio negozio Tippitappi? Ho iniziato a lavorare come insegnante d'inglese presso una scuola di lingue, lo facevo anche quando ero studentessa, mi piace, mi da soddisfazione e ho molto tempo libero. Per adesso ho due persone per lezioni singole e due corsi avviati di 6 persone. Non è tanto ma è un inizio :-)
E a casa ho imparato a fare il sapone secondo il metodo antico, più o meno come faceva la cianciulli :-) ma io per i miei saponi uso solo olio di oliva, olii profumati di lavanda e limone e fiori essiccati raccolti nei campi. Ora sono a stagionare... nella foto ci sono quelli all'olio di oliva e quelli alla melissa (verdi).... che soddisfazione! saranno pronti per natale :-)

e poi sto imparando a fare l'uncinetto, che donna sarei senza saper fare l'uncinetto???? So fare per adesso solo cose facili ma piano piano forse riuscirò a fare anche queste cosine che ho trovato su Etsy.... che soddisfazione!

lunedì 1 novembre 2010

Tiger Mountain Peasant Song


Wanderers this morning came by
Where did they go
Graceful in the morning light
To banner fair
To follow you softly
In the cold mountain air

Through the forest
Down to your grave
Where the birds wait
And the tall grasses wave
They do not
know you anymore

Dear shadow alive and well
How can the body die
You tell me everything
Anything true

In the town one morning I went
Staggering through premonitions of my death
I don't see anybody that dear to me

(Fleet Foxes Cover)
www.fleetfoxes.com
http://www.myspace.com/thisisfirstaidkit

sabato 2 ottobre 2010

Pane al Cioccolato


1/5 farina di riso
2/5 farina integrale
2/5 farina bianca tipo "1"
2 cucchiai di malto
acqua quanto basta
due cucchiai di pasta madre essiccata (si trova nei negozi naturali)
un pizzico di sale
una tavoletta di cioccolato fondente
Impastare il tutto e lasciare riposare per almeno due ore, in ultimo aggiungete il cioccolato tagliato a pezzettini, mettete nello stampo e lasciate lievitare ancora un po' e poi infornate a 200°. Se fate un taglio per il lungo al centro dell'impasto, con la lievitazione prenderà una bella forma :-)

Ottimo con sopra una marmellata di fichi... o una crema di nocciole...

Crema di nocciole:
Pasta di nocciole
Malto di riso
Un po' di tahini
un cucchiaino di melassa

Mescolare tutto bene a modo.

Aggiungo il tahini e la melassa per apportare più nutrienti senza alterare troppo il gusto: con il tahini prende un po' il gusto di gianduia e la melassa non si sente neanche.
E' uno dei pochi modi che mi sono inventata per mangiarla. E' ricchissima di sali minerali in particolare il ferro ed ha un gusto fortissimo di liquerizia. Per me improponibile, mentre così la mangio senza neanche accorgemene :-)

Le foto le ho fatte con ShakeIt, applicazione super dell'iPhone :-)

venerdì 1 ottobre 2010

Compleanno Ludovico :-)


La ricetta non me la ricordo nel dettaglio, perchè ho improvvisato come al solito e andando a occhio, ero preoccupata devo ammetterlo... ma è venuta buonissima!!!
Era una semplice torta margherita fatta metà con:
farina integrale e metà bianca
olio di girasole
una mela grossa frullata
una dose di lievito vanigliato per dolci
dieci gocce di olio essenziale di arancio
zucchero mascobado scuro

Tre tavolette di cioccolato fondente per la glassa, sciolte a bagnomaria e decorazioni commenstibili per la superficie: lecca-lecca, cioccolatini, biscottini, sesamini....

Ovviamente sono due livelli cioè due torte, una più piccola e una più grande sotto.

E' piaciuta a tutti, grandi e piccoli, mi hanno detto che ricorda una Fiesta, per via dell'arancio e del cioccolato :-)

martedì 28 settembre 2010

Contrordine...


Tippitappi forse non chiuderà... mi avete intasato la posta di mail bellissime e ho ricevuto richieste sia di collaborazione che di acquisto attività!!! Quindi Tippitappi forse rimarrà e ci saranno nuove tshirt in arrivo presto, prestissimo, in tutte le taglie. Promesso! Farò il possibile. Forse non si sarò più io o forse saremo in due, vedremo come meglio mandare avanti questo progetto che sinceramente era proprio bello :-)
grazie a tutte/i degli incoraggiamenti!!!!

giovedì 16 settembre 2010

Tippitappi chiude!

Sono costretta a chiudere il negozio on-line :( Gestire un negozio online richiede molto più tempo di quel che originariamente pensavo. E' un lavoro a tempo pieno che richiede impegno totale, spostamenti durante i weekend per le fiere e lavorare occasionalmente di sera. Ho due bambini piccoli e ho cercato di tenere in piedi tutto ma ora sono stanca! Non pensate che non mi dispiaccia, ho avuto parecchi ripensamenti anche perchè le vendite sono sempre aumentate specialmente nell'ultimo periodo. Mollare proprio adesso è da stupidi, lo so, dopo tutto l'impegno che ci ho messo... Ma ormai ho deciso. Anche se le motivazioni etiche che mi hanno spinto ad iniziare una attività in sintonia con i miei pensieri sono ancora molto forti, non ce la faccio più!
Sogno di lavorare all'aria aperta con altre persone, un lavoro semplice che mi impegni più fisicamente che mentalmente. Alla fine tippitappi era un lavoro principalmente davanti a un Macintosh, disegnando a photoshop, gestendo un sito web, impacchettando t-shirts, rispondendo alle decine di mail che tutti i giorni arrivano (e mi piace rispondere a tutti) e facendo continuamente promozione su altri siti o blog. e poi ci sono le ricette, l'unica cosa che continuerò a fare perchè adoro cucinare!!!!!
Ps: Per chi sa serigrafare penso metterò in vendita tutti i miei retini :)

lunedì 9 agosto 2010

Estate sul fiume

3 settimane qui in mezzo al nulla e non ci siamo per niente annoiate...
la menta a fare seccare per l'inverno
la colazione sotto gli alberi
lo strudel di Axel e la mia torta

Tommaso e Vico sull'amaca
la buca al ponte di Scurano



Ma quanto siamo state bene??!?!?!!?

E ora che il papà ha finalmente finito di lavorare possiamo partire per la Francia :-)

martedì 13 luglio 2010

Siamo in vacanza!


mi scuso per il ritardo degli ordini.... posso spedire solo una volta a settimana e non so neanche dirvi quando. :-)
Sono con i miei piccoli e la mia amica Francesca anche lei diventata mamma da poco nella mia casa sul fiume (Enza) nel nostro appennino. Due mamme matte con tre piccoli diavoli. Staremo qui ad oltranza perchè in città c'è troppo caldo e poi non è certo bello come qui. Abbiamo le finestre con i ghiri e di notte ci tengono svegli saltando sugli alberi di noci facendo versi stranissimi. Abbiamo il fiume per fare il bagno (ma bisogna risalirlo un po' magari sotto al ponte di Scurano c'è ancora quella buca bellissima), le more da raccogliere, le susine, l'iperico, la melissa, le feste di paese... e Axel ci ha promesso di farci il suo strudel con le pesche e la farina macinata in casa!
buona estate a tutti :)

venerdì 11 giugno 2010

Sagra del Seitan




che dire?
e' stata una giornata bellissima, le mie tshirt sono piaciute molto e io mi sono gustata un sacco di cose buone da mangiare! Ho conosciuto di persona parecchi chef di Veganblog e ho fatto acquisti interessanti. La sagra del seitan è una festa speciale, forse piccola ma sicurametne ben assortita :-)



Chicca mi ha regalato la sua pasta madre, che ha già ben due anni! che onore, spero di non combinare pasticci. Oggi è il giorno del rinfresco, speriamo bene :-)

giovedì 6 maggio 2010

Scarpe Vegetariane



www.maraisusa.com
Piccolo negozio americano, scarpe carine ma un po' care. Solo scarpe donna, spedizioni in tutto il mondo.

www.keepcompany.com
Negozio americano, scarpe carine in stoffa per uomo, donna, bimbo. Prezzi accessibili.

Vegetarian Shoes
Negozio inglese, vende di tutto e di più, prezzi vari. In generale, a parte queste ballerine verdi e poco altro, sono scarpe decisamente poco "trendy".

Altri indirizzi interessanti:
www.simpleshoes.com
www.terraplana.com
www.olsenhaus.com
www.blowfishshoes.com
www.alternativeoutfitters.com
MAN MANO CHE ME LE SUGGERITE NEI COMMENTI LE AGGIUNGO QUI:

www.etsy.com/shop/TheGeneration

dalla Francia scarpine fatte a mano in cotone e lino per bimbi ma anche adulti: www.etsy.com/shop/LaLaShoes

dall'Argentina queste scarpette in finta lana- Cashmilon sempre fatte a mano: www.etsy.com/shop/soleilduautomne

Le uniche italiane carine, a mio parere sono queste:
www.camminaleggero.com
e poi c'è BioWorld:
www.altrescarpe.it
Kailia Footwear che ha anche un rivenditore a Milano:
www.kailiafootwear.com

Altrimenti l'alternativa e chiedere nei negozi scarpe senza pelle, spesso sono scarpe cheap ma a volte si trovano cose carine!
Se avete trovato scarpe belle senza pelle animale, fatevi una foto e mandatemela, così posso pubblicarle!

lunedì 3 maggio 2010

Sagra del Seitan


Se tutto va bene, ci sarò anche io con le mie tshirts :-)
Non sono mai stata alla famosissima sagra del seitan ma a giudicare dal sito e dalle foto sembra proprio una bellissima festa.
Si terrà domenica 6 giugno al Circolo Ricreativo di Pozzolatico in provincia di Firenze www.sagradelseitan.it
CI sarà la tavolata degli chef di VeganBlog.it e forse riuscirò a portarvi anche le Tshirt VeganBlog!!!!

venerdì 30 aprile 2010

Serigrafia a mano


Non è una marmellata di fragole ma il colore OEKOTEX che ho usato per serigrafare il mio gufetto, il colore più ecologico che ho trovato. Per serigrafare, ossia trasferire un disegno su un tessuto, bisogna avere un telaio con un retino che non è altro che una specie di "stencil" e i colori per serigrafia. Lo si ottiene partendo da un file.
Questo è il retino della Tshirt Recycle and Re-Use già in posizione.
Si spalma un po' di colore e si passa con la racla che non è altro che una gomma tipo tergicristalli da macchina che preme sullo "stencil" e lascia al di sotto il disegno perfetto senza sbavature.

Sono sufficienti 2 passate senza calcare troppo e il disegno è fatto!

che soddisfazione :)

martedì 20 aprile 2010

Torta Nera


E' la seconda volta che la preparo, la prima l'ho fatta senza il cacao e l'orzo solubile, era buonina ma era un po' blanda, non aveva carattere. Ora con il cacao e l'orzo solubile sembra una torta nera! La torta nera è una torta abbastanza comune qui dalle mie parti ma non avendo trovato la vera ricetta originale non so quanto ci sono andata vicino :)

Ingredienti pasta frolla:
per uno stampo rotondo piccolo (diametro 20 cm)
Farina bianca 150 gr.
Farina integrale 150 gr.
60 gr. di olio
100 gr. zucchero mascobado scuro
la buccia grattugiata di un limone
Acqua quanto basta per formare un impasto

Per la crema di mandorle e cacao:
400 gr. di mandorle
una confezione di panna di soya (250 ml.)
6 cucchiai di cacao
4 cucchiai di orzo solubile (o anche di più se vi piace il gusto di caffè, assaggiate)
200 gr. di zucchero mascobado scuro
un goccio di amaretto di Saronno (facoltativo)

Procedimento:
Preparare la pasta frolla mescolando gli ingredienti secchi e aggiungendo l'olio. Mescolare bene poi aggiungere un goccio d'acqua in modo da formare un impasto. Mettete da parte in frigo.

Preparate la crema mettendo nel robot le mandorle e lo zucchero, frullare per circa un minuto. Mentre frulla aggiungete la panna e poi subito il cacao e l'orzo solubile (o caffè solubile), frullate per mescolare bene, volendo qui potete aggiungere l'amaretto di saranno, ci da un buon profumo.
Foderato il vostro stampo con un sottile strato di pasta frolla, versateci sopra la crema. Livellate bene con il cucchiaio ed infornate a 180° per 50 minuti.
Aspettate che si raffreddi bene prima di tagliare! Sarà più buona e si taglierà meglio :)

mercoledì 14 aprile 2010

Spugne e Spugnette Ecologiche


Ecologici perchè durano fino a 5 anni e non qualche settimana.
Mi sembra logico: i produttori di spugne sanno che meno le spugne sono resistenti più siamo costretti a buttarle e a comprarne di nuove. Niente paura: oltre alla validissima e vegetalissima spugna di Luffa, ci sono altre alternative più specifiche sia per grattare meglio in caso di incrostazioni sia in caso di pulizia e asciugatura superfici (la luffa non assorbe): per esempio questa buffa "eco-scrubby", perfetta per lavare i piatti perchè gratta senza graffiare, mi durerà almeno 5 anni. L'ho comprata su Etsy da Earth to Gerth e costa 2,70 euro.

E' una spugna di fili intrecciati di plastica, praticamente industruttibile, si lava in lavatrice. Sono pentita di non averne comprate due! O anche 3!

E queste invece sono di cotone spesso, dovrebbero avere la funzione di panno spugna, quelle quadrate larghe che si usano per assorbire e asciugare l'acqua nel lavello o sul tavolo, non so se avete presente. L'ho già provata e funziona benissimo, solo ci mette un po' di più ad asciugare ma non è un grande problema. Ne tengo due per la cucina e una per il bagno, sono lavabili in lavatrice. Vediamo....
Anche queste le ho comprate du Etsy da Emy Liz, 3 costano 8,70 euro e ci sono in vari colori.


La luffa... o meglio un pezzo di luffa tagliato della misura che volevo.

I miei detersivi: alcol, aceto, sapone di marsiglia disciolto in tanta acqua e la luffa :)
Related Posts with Thumbnails