lunedì 21 aprile 2008

di ritorno dalla fiera...


Sono tornata dalla fiera molto stanca ma certamente soddisfatta. Le tshirt sono piaciute molto e i contatti sono stati parecchi... Ho potuto girare poco in fiera perchè dovevo rimanere nel mio stand ma ho potuto acquistare qualche prodottino vegan:
Una crema spalmabile di nocciole e cannella ed un'altra fondente, sono solo alcune delle tante creme spalmabili della ditta De Angelis che produce anche per conto di altre aziende, la stessa crema la troviamo quindi sotto altri nomi e packaging diversi. 100% bio e 100% vegan... assolutamente squisite! > www.deanocciola.com
Di fianco una crostata di marmellata di more del Laboratorio Govinda che produce e confeziona prodotti da forno sia dolci che salati, ottimi i biscotti con gocce di cioccolato fondente, senza uova e latticini.

Un'insalata fredda di farro, pomodori secchi, olive, sedano fresco e capperi... fornita dal catering equosolidale della fiera.
In più c'erano varie ditte di cotone Bio, lo stand dei Popolini, la bottega della luna (che ha venduto un sacco di MoonCup!), giocatoli in legno, agriturismi con i loro prodotti... ottima la CaDPignat di Modena che faceva il Te alla menta (servito caldo in bicchieri di vetro) e lo sciroppo di amarene > www.cadpignat.it
Le tre cose che mi sono piaciute di più alla fiera "Fà la cosa giusta":
- La plastica usa e getta era bandita: niente sacchetti in plastica, niente bottiglie di plastica, niente posate, piatti e bicchieri in plastica... solo MaterBi o lavaggio a mano :)
- L'acqua veniva distribuita gratuitamente e si beveva dal proprio bicchiere, magari portato da casa (per gli espositori) o in mateBi o da bottiglie in vetro, regalate dagli espositori.
- I bidoni per la raccolta differenziata erano ovunque.
Triste scoperta: quest'anno salta il VegFestival :(

4 commenti:

mammafelice ha detto...

Noo! Perchè salta il VegFestival????
Ciao!

tippitappi ha detto...

sembra che non riescano a mettersi d'accordo su alcuni punti. Pausa di riflessione per quest'anno per capire -speriamo- che per la causa sarebbe giusto trovare un compromesso!

Flavia ha detto...

Che peccato! In effetti di solito era a giugno, mi sembrava strano che non avessero ancora indicato le nuove date... speriamo che ci ripensino o almeno che trovino una soluzione per il prossimo anno.

yari ha detto...

Confermo, essendo stato nell'organizzazione dell'anno scorso. Per questo pausa di riflessione, anche perché il festival ci ha assorbiti per molti mesi senza poter magari dare anche il giusto peso ad altre iniziative minori, ma necessarie.

Related Posts with Thumbnails